domenica 25 gennaio 2009

INSALATA "SPAZIENTATA E SAPIENZIATA"



Finalmente l'Insalata è tornata alla sua vita da studentessa universitaria "si fa per dire". Dopo aver trascorso il mese casalingo tra il nulla e il semi-nulla fare, si è decisa a ritornare alla base romana, superando con grande sforzo estrazioni dentarie, pulsamenti di bulbi piliferi e fidanzamenti ufficiali con la cellulite e l'adipe festivo .
Così il 20 di gennaio, tra venti, freddo e i soliti 52 kg di bagaglio, rieccola in mezzo ai clacson che suonano AOH, la situazione pollame con annessa puzza sugli autobus e la solita e ormai immancabile PIOGGIA. Tanto a Roma non piove mai(?!).
La prima situazione da affrontare è il QUESITO UNIVERSALE DEL NON SENSO UNIVERSITARIO, ovvero IL PIANO DI STUDI, che un povero, giovane, ingenuo, inesperto e illogico studente di lettere della sapienza è costretto ogni anno a compilare come una scheda per la propria condanna a morte.
Questo foglio maledetto non sembra un elenco di esami, no, ma il calcolo di quanto tempo manca esattamente alla fine dei tuoi giorni. Ormai mi sognerò i numeri e forse, se me li giocassi al Superenalotto potrei pure diventare milionaria:26 con resto di 5, 44 crediti in fila per 6 con resto di 15, che poi vai a cumulare nei 47 che ti avanzavano + 1 , che poi devi andare ad elemosinare..dico io..1 credito da raccattare , poi estrai la radice quadrata del settore delle attività di base , lo moltiplichi per 16, dividi per 41 e ottieni il numero periodico 218 , 33333 CFU totali, quando gli esami sono tutti numeri pari e in totale sarebbero 180 crediti. Risultato finale?? Hai sprecato 5 anni a dare esami sulla vita della moglie del cugino di Nabokov e sul significato intrinseco dell'AMINCHIA di Tasso per poi scoprire che non ti servivano a NULLA.
Poi io mi chiedo. Ma sta Moratti o chi caspiterina ha avuto questa brillante idea mentre era seduto sul water di fare la laurea a punti manco fosse la raccolta dell'Ipercoop, non poteva andare a fare un ciambellone a casa della suocera anzichè incasinare la vita agli studenti con queste espressioni algebrico-fisiche?
Ma è normale che io per dare un esame debba calcolare l'integrale del settore parziale della frazione delle attività di base? E' già molto se riesco a fare 2+2 e per questo motivo ho pure scelto Lettere, abolendo completamente i numeri dalla mia vita, figuriamoci se riesco a calcolare 180 crediti.
Poi vai dai professori e li vedi sgranare gli occhi e calarsi con molta velocità dalle nuvole. Uno ti dice una cosa, n'altro n'altra ancora, quindi prima sommi, poi cumuli poi in preda al dubbio sottrai e infine dividi e rimani con 2 esami in 5 anni, mentre tutti e gli altri 30 scopri a 3 giorni dalla laurea che erano fondamentalmente inutili da sostenere per vincere il Bonus Laurea in Scienza delle Patatine Discount.
Sì, perchè diciamocelo, il mio corso di laurea sarà pure divertente, facile, interessante e originale ma già paragonarlo alle Pringles equivarrebbe ad un eccesso di presunzione!!
Fatto sta che ogni anno arriva il tanto temuto RESOCONTO, nel quale ognuno cerca la scorciatoia più semplice per evitare Mazzi e contromazzi di esami capitanati da Frigidarium e Impotentium professori. Nei corridoi della facoltà di Lettere e Filosofia vedi facce sconvolte, capelli dritti , volti grondanti di sudore e mani contabili. Dovunque ti trovi senti :"4+8+4+6+1-2+15...". Ci sono persone che scrivono i calcoli per terra, sui muri , sugli stessi muri dove sbattono la testa per far tornare i conti.
Scena esemplare di questo pomeriggio.
Fuori il diluvio universale. Appuntamento alle 15 alle scalinate. Esco, i tuoni e i lampi mi salutano calorosamente e insieme a loro il vento gelido e la metereopatia. Soprattutto quest'ultima mi invogliava a non uscire di casa, ma ahimè mi son dovuta letteralmente TRASCINARE nel luogo del delitto per aspettare la RIVELAZIONE.
Lì mi aspettava il QUARTETTO CETRA, ovvero le rimanenti del gruppo DESPERATED STUDENTS of PAZIENZA UNIVERSITY, tradotto ancora una volta in COLORO CHE NON C'HANNO CAPITO NA MAZZA IN 20ANNI DI UNIVERSITA' DEL PIANO DI STUDI.
Ci dovevamo incontrare prima per organizzare la spedizione dei mille, ma in realtà parevamo più la marcia dei lebbrosi. Io non capivo nulla, Gina pareva uscita da una centralina elettrica, n'altra non vedeva, n'altra ancora aveva l'aureola in testa...avremmo potuto conquistare il mondo in sto stato!
Dopo aver fatto finta di calcolare il perimetro e l'area della nostra laurea ad honorem, ci siamo ritrovate ovviamente a parlare di fattacci nostri + che femminili , perdendo il corso del tempo. Arriviamo in ritardo dal professore e con molta nonchalance superiamo tutti gli altri perchè scopriamo che STRANAMENTE abbiamo sbagliato orario di ricevimento.
Per fortuna , alla fine, pare che alla facoltà di Lettere , corso Lms, della SAPIENZA, la matematica sia un'opinione e viga la regola: Fai 1 po' come te pare basta che raggiunga sti benedetti 180 crediti e ti levi dalle palle.
Così in trenino cantando BRASIL LALALALALALALALA ci dileguiamo sempre più ironicamente sconvolte nell' aver scelto questa facoltà!!

7 commenti:

Gina ha detto...

Uahahah...Altro che centralina elettrica...Che giornata! Dopo aver calcolato la bisettrice dei 3 crediti da dover sottrarre dal settore nichilismo cosmico, aver preso pioggia, studiato la bruttavia e aver fumato 315 sigarette, alle 0e55 di codesto giorno posso ritenermi soddisfatta e rimborsata...Domani è un altro giorno e la laurea si avvicina:) yuppiness for all!

LA CONIGLIA ha detto...

huahuahuauhahuaauh!!!! amica e chi si immaginava che la sapienza era peggio di unica!!!

LA CONIGLIA ha detto...

(per i non addetti ai lavori: unica = università degli studi di cagliari)

laDurlindana ha detto...

Dio Santissimo!!!
Io ho guadagnato i miei primi 5 punti e mi sentivo Dio in quel corridoio del secondo piano, e invece...

Che tristezza.

Balua ha detto...

scienze della patatine discount??


AHAHAHAHAHAHAH


.. sei troppo forte!!

Ai miei tempi l'università non era così complicata!!!

Ma|Be ha detto...

huahuahuahuahu! mioddddioooo!!
mammamia... mi hai fatto mo-ri-re!

Guernica ha detto...

Grazie per gli auguri mia cara, un bacio e buon fine settimana!;)