mercoledì 19 dicembre 2007

Natale a casa Insalata





Reduce dalle ultime sventure romane, decido di prendere un aereo in direzione casa.
Appena varcato l'ingresso alla città, non mi sembrava lei.
Vedere via Roma e il Largo Carlo Felice senza gli addobbi è stato stranissimo.
Ma la cosa più strana è stata entrare nella mia nuova casa.
Se penso a tutta l'estate drammatica nell'attesa che questa benedetta ristrutturazione finisse , capisco però che la fatica ne sia valsa la pena, soprattutto nel vedere gli occhi di mia madre pieni di gioia e soddisfazione per essere riuscita ad avere la casa dei suoi sogni.
Il mio topino adorato Leopoldo , l'unico mio amante fedele e riconoscente, cioè il mio cagnolino, ha fatto i salti di gioia al solo sentire la mia voce.
Stamattina la mia mammina mi ha pure portato la colazione a letto e mi aspetta una settimana solo di vizi, stravizi ed ozi.
Infatti ora vado a farmi pedana vibrante.
Natale è sempre Natale d'altronde, come casa è sempre casa,la mamma è sempre la mamma e Sanremo è Sanremo!!

4 commenti:

LA CONIGLIA ha detto...

bentornata tesorina :)

AndreA ha detto...

Vebbè, ma Via Roma è sempre Via Roma e così vale anche per il Largo e Via Manno e Via Garibaldi!!!

eh,eh,eh

Bentornataaaaaaaaaaaaaaa!!! :-)

rediroma ha detto...

bhe pollon, io anche ho la mia fedele tartarughina camilla.. ma al momento non fa salti perche' e' il teargo... ma radio rock italia e' sempre radio rock italia... :) rediroma (simo_mail80@yahoo.it)

Mat ha detto...

ma cicci, ero sicuro di aver postato un commento!! uffi!!