venerdì 7 dicembre 2007

Specchio riflesso senza ritorno




A ridere si rischia di apparire pazzi.
A piangere si rischia di apparire sentimentali.
A cercare gli altri si rischia di rimanere coinvolti.
A esprimere i propri sentimenti si rischia di essere respinti.
A esporre i propri sogni di fronte a tutti si rischia il ridicolo.
Ad amare si rischia di non essere corrisposti.
A continuare, pur con pronostici sfavorevoli, si rischia la sconfitta.

Ma bisogna saper correre dei rischi perché il rischio più grande nella vita è non rischiare nulla. Quelli che non rischiano nulla non fanno nulla, non hanno nulla, non sono nulla. E' possibile che evitino di soffrire, ma non possono imparare, sentire, cambiare, crescere od amare.
Solo chi rischia è libero.

Tante volte mi sono chiesta che pensassero le persone guardandomi negli occhi.
Se anche loro , come me, guardandomi e guardando gli altri in quei 2 cerchi riescano a scovare la vera identità.
E ci sono momenti e situazioni in cui, non te ne accorgi, ma ti sto osservando e i tuoi occhi diventano te al di là delle parole.
Chiunque tu sia, farò miei i tuoi occhi.
Forse è questo uno dei motivi per il quale non sopporto le maschere, quelle che ogni giorno mi porto appresso anch'io, per nutrire gli angoli più incastrati e intricati del mio ego.
E come te , mi guardo allo specchio e cerco di depositarle anche solo per 1 attimo affianco a me, sciogliendomi dalle catene del travestimento.
Forse tu non badi alle identità che ogni giorno assumi e quando ti scruti allo specchio vedi solo la tua immagine narcisa riflessa.
Io, invece, vedo uno specchio riflesso senza ritorno.
Il fatto è che troppo spesso perdo le briciole per strada e mi perdo.
O svio apposta, perchè sono codarda.
Ma tanto poi c'è la sindrome premestruale che me lo ricorda, come in giorni come questi, dove tutto è distorto e fragile.
Certo che essere donna è davvero un casino.

4 commenti:

Inenarrabile ha detto...

"E ci sono momenti e situazioni in cui, non te ne accorgi, ma ti sto osservando e i tuoi occhi diventano te al di là delle parole."

Spesso ne sono convinta anch' io e vorrei saper leggere il pensiero per avere la conferma :)

Vale ha detto...

essere donna (al contrario di quanto dice la nostra amica tatangelo) significa vivere sempre sulle montagne russe... a volte dimentichiamo quanti brividi meravigliosi possiamo vivere, perchè siamo un po' nauseate da tutto questo su e giù... forza e coraggio sbri! :o)

LA CONIGLIA ha detto...

Hai scritto un post molto bello. Gli ormoni sottosopra ti donano baby ;)

Mat ha detto...

pensa che casino la vita degli uomini che per natura cercano di passare la vita con voi!!